Premiazione Campionati Sportivi 2017 – Arezzo 13 gennaio 2018

Ormai lo sport in Vespa coinvolge tutte le regioni italiane sia con le varie manifestazioni regionali sia con quelle nazionali e quindi il ritrovarsi assieme di piloti ed organizzatori da tutta Italia ad Arezzo nello scorso fine settimana per le premiazioni di tutti i Campionati è stata solo una conferma di questo.
La Fiera di Arezzo nell’occasione della classica mostra scambio “Arezzo Classic Motor” è stata teatro dell’evento che per la prima volta si è svolto in una città del centro Italia, dopo le varie premiazioni degli scorsi anni a Verona, prima alla Fiera e poi al Museo Nicolis. Anche grazie al prestigio di questa Mostra ed al fascino della città di Arezzo la manifestazione è riuscita alla perfezione con tantissimi piloti a ritirare i loro premi, ma anche molti accompagnatori, organizzatori e delegati, oltre al numeroso pubblico, a vedere ed applaudire i Campioni della stagione 2017.
L’organizzazione generale è stata curata dal Vespa Club Arezzo nella persona di Stefano Crociani che si è dato da fare per gli spazi alla Fiera, logistica, buffet e tutto quanto annesso, compresa la riunione di Consiglio Direttivo del Vespa Club d’Italia che ha permesso così anche a tutti i membri di essere in questa occasione presenti. Un grande ringraziamento va quindi a Stefano Crociani, al Presidente Roberto Sestini ed a tutto il Vespa Club Arezzo, e naturalmente alla Fiera che materialmente ci ha ospitati con il benestare del suo organizzatore Stefano Sangalli.
Anche il Vespa Club d’Italia quindi, ha contribuito al successo di pubblico della XX edizione di “Arezzo Classic Motor”, una rassegna fieristica del vintage e del collezionismo dove gli appassionati possono vedere e trovare dei pezzi particolari, ricambi d’epoca, libri, giornali ed ammirare auto e moto storiche.
E la stessa premiazione sportiva del Vespa Club d’Italia in questo contesto non ha certo sfigurato con i suoi colorati allestimenti, le Vespa sportive come la GS e la 90ss in mostra, ed i circa 150 trofei in bella vista e distribuiti nel corso della manifestazione. Dopo le consuete parole di benvenuto del Presidente Leardi che ha spiegato come lo Sport in Vespa sia nato insieme alla Vespa stessa, le parole del Conservatore del Registro Storico Luigi Frisinghelli che ha illustrato i cambiamenti nel regolamento del Campionato Rievocazioni Storiche 2018, ha preso la parola il Direttore Sportivo Leonardo Pilati che ha ringraziato tutti quanti hanno partecipato alle manifestazioni sportive ma soprattutto gli organizzatori perché senza di loro gli stessi piloti non potrebbero esistere.
Significativa la presenza di piloti ed accompagnatori provenienti dalla Calabria, dalla Puglia, dalla Campania, dalla Liguria e dal Piemonte, decisamente le regioni più distanti dal centro Italia, ma anche di tutti gli altri ad onorare ancora una volta questa premiazione vanto dello Sport in Vespa e di tutto il Vespa Club d’Italia. 
Per tutti ricordiamo solo qualche nome, i giovani vincitori dei Campionati Regolarità e Audax, tre nomi classe 1994, Fabio Agnolin, Matteo Pilati e Flavio Scatola. Le Campionesse Europee di Gimkana e Regolarità Alice Signori ed Emanuela Selva ed altri due nomi che per diversi motivi non erano presenti. L’imbattibile gimkanista Stefano Miani a casa con 40 di febbre e Simone Ventura, il ragazzo di Caltanissetta che rivelazione della stagione si è laureato Campione Italiano Under 18.
A questo punto non ci resta altro che ringraziare questi Campioni e quanti hanno animato la stagione sportiva 2017 facendo a tutti un augurio affinchè la prossima sia prospera, divertente ed ancora migliore di quella trascorsa.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.