1° Prova Coppa Italia Gimkana – Marsciano 4 marzo 2018

Grazie ai sistemi attuali le previsioni meteo sono discretamente attendibili, almeno con previsioni di 15 giorni. Certo è che quando devi programmare una manifestazione l’anno prima e la metti ai primi di marzo, sperando nella clemenza del tempo, ed invece ti ritrovi ad essere nel mezzo della settimana più fredda dell’inverno, quella nella quale è nevicato a Roma e a Napoli, per gli organizzatori è già un successo averla messa in atto e portata a termine.
Stiamo parlando della prima prova di Coppa Italia di Gimkana 2018 svoltasi a Marsciano, in Umbria, per l’organizzazione del locale Vespa Club con la collaborazione del Vespa Club Todi. La manifestazione si è consumata nella giornata elettorale del 4 marzo ed in effetti sono stati più i clamori sui social che gli effettivi problemi meteo, terminati proprio nella notte con strascichi di nebbia nelle valli, ma con un pallido sole che poi è diventato giallo paglierino proprio per onorare le premiazioni della giornata.
Ricordiamo a fine anni ’70 un Campionato Italiano di Gimkana proprio nella stessa piazza di Marsciano che con la sua leggera pendenza ti obbliga a ragionare bene nel fare i cerchi e le curve perché la Vespa può scaricarti in qualunque momento, specie se, come in questa occasione, il terreno è umidiccio e neanche il sole è abbastanza forte da asciugarlo. E molti sono stati quelli ai quali è successo questo, senza nessuna conseguenza ne per mezzi ne per piloti, per aver sottovalutato le difficoltà oggettive del percorso, complicate naturalmente dal bagnato.
Partenza quindi un po’ in sordina per questa Coppa Italia 2018, edizione del decennale, con non molti partenti e qualche defezione anche in piloti che avrebbero potuto vedersi tra i primi posti delle varie categorie. Tolta la Expert ormai scarica di motivazioni, si è passati ad una nutrita categoria Assoluta dove gli Expert dovrebbero essere tra i primi ma nella quale possono anche inserirsi dei validi Promo a portare via premi di giornata e punti per la classifica finale, aperta comunque a tutti. Ed infatti così è successo a Marsciano, dove un validissimo Renato Baiani si è inserito tra gli Expert presenti diventando addirittura il leader della classifica provvisoria Assoluta. Il romano, figlio d’arte in quanto il padre Renzo è stato un grande sportivo in Vespa e Campione Italiano di Regolarità nel 1972, ha dominato con una ottima gara la categoria Promo davanti a Stefano Salaroli del Castelfranco ed a Stefano Donini del San Mauro Pascoli.
Nella categoria Under 18 il primato di giornata va ad Emiliano Salvati del Fara Sabina che mette in fila i due todini Stefano Presciuttini e Federico Pascucci, dominatori della scorsa stagione.
La Px orfana del suo campione uscente mette in evidenza Stefano Giorgi del Santarcangelo di Romagna che con sicurezza vince davanti a Leonardo Pilati del Rovereto, ormai over 60, e ad Alessandro Lanari del Todi.
La categoria Assoluta è vinta dal funambolo Stefano Miani del Castelfranco nonostante un grave errore nella seconda manche, secondo come detto è Renato Baiani con una ottima prestazione, mentre terzo si classifica Andrea Tiburzi del Macerata.
La Squadre è vinta dal Vespa Club Castelfranco Emilia davanti al Vespa Club Todi ed al vespa Club San Mauro Pascoli.
Arrivederci ora a Domodossola il 15 aprile per la seconda prova di questa Coppa Italia 2018 del decennale che già si preannuncia ricca di agonismo e colpi di scena come non mai.