13° Prova Coppa Italia Gimkana – Porcia, 15 settembre 2018

La villa Dolfin Correr a Porcia, due passi da Pordenone, con le sue strutture al chiuso ed all’aperto benissimo si presta a qualsiasi tipo di manifestazione. Se nella zona risiede un Vespa Club con grandi idee e iniziative, con un fattivo Presidente, Marco matteo, ed un gruppo di soci appassionati e volonterosi, gli anelli si combinano e la storica villa si anima di manifestazioni vespistiche di ogni genere, dal passaggio della 1000 km alla partenza di manifestazioni di Regolarità Storiche, alla Gimkana di Coppa Italia sul grande prato contornato dalle storiche mura.
E doppio lavoro hanno dovuto fare i volonterosi del Porcia in quanto nella notte antecedente a sabato 15 settembre un grande acquazzone si è avuto in quella zona ed il percorso, accuratamente segnato con gesso in polvere, si è completamente cancellato ed ha dovuto essere nuovamente segnato nella primissime ore della mattinata. Ma con l’acqua si sa che anche il terreno diventa pesante e viscido ed è questo che è toccato ai concorrenti, un percorso molto tecnico e divertente, ma insidioso, specialmente nella seconda manche quando le ruote artigliate delle Vespa hanno creato dei solchi che rendevano precario l’equilibrio dei piloti.
Grandi gigantografie di un pilota del passato facevano da coreografia alla manifestazione, il pilota in causa è il locale Dante Mucignat, un grande gimkanista del passato e grande meccanico della Vespa. Egli racconta degli aneddoti e delle storie di grande effetto, dei tempi passati, di Gimkane e trasferte in Vespa ed in Lambretta e di vittorie, il tutto contornato da una grande passione. Meritati i riconoscimenti donatigli sia dal Vespa Club Porcia che dal Vespa Club d’Italia per la sua attività sportiva vespistica che ha dato lustro in quei tempi, e da predecessore, alla Vespa ed al Vespa Club d’Italia.
Per quel che riguarda i risultati sportivi della manifestazione il primo posto Assoluto è andato scontatamente a Stefano Miani, ex crossista e superlativo gimkanista, il secondo posto è andato a Stefano Salaroli, ed il terzo, inaspettatamente a Stefano Giorgi con la sua PX, che ha fatto decisamente un grande show nelle due manche ottenendo questo ottimo risultato e naturalmente la vittoria nella categoria PX.
Stefano Salaroli vince la categoria Promo e si conferma sullo sterrato terza forza della categoria che resta ormai, dopo questa manifestazione, appannaggio solo di due piloti, entrambi ormai inesorabilmente diventati Expert, indipendentemente da quali saranno le loro posizioni finali. Uno di questi, Stefano Donini, è secondo, mentre l’altro, Renato Baiani non era presente a Porcia ma poco importa, a causa degli scarti che rendono pieno di suspence questo finale di stagione.
Terzo nella manifestazione Andrea Tiburzi con due buoni secondi posti di manche.
Nella Under 18 vince Stefano Presciuttini già vincitore di Coppa e sempre più deciso e preparato, giustamente agguerrito per affrontare la categoria Promo nella prossima stagione, secondo posto per Ivan Agosti, vincitore per la prima volta di una manche perchè a suo agio sullo sterrato, terzo Federico Pascucci che in questa occasione vince la sua sfida con Fabrizio Donini per il terzo posto finale.
Nella PX ottima vittoria di Giorgi come già detto, ma colpo grosso per Leonardo Pilati che con questo secondo posto vince matematicamente la Coppa di specialità dopo averne vinte quattro consecutive nella Expert oltre cinque anni fa. La difficilissima sfida per lui è vinta anche e soprattutto per le defaillance degli avversari, ma anche per la sua costanza nei risultati. Terzo posto per Oliviero Resta, sempre più in crescendo in questa stagione dimostrando che la volontà, la costanza e la preparazione sono sempre determinanti anche in questa specialità.