Vespa raduno nazionale a partecipazione estera ”2° Roma caput Vespa”

Roma Caput Mundi: un successo da Oscar

Così come il Generale Massimo Decimo Meridio conquistava la folla del Colosseo nel celebre film “Il Gladiatore”, allo stesso modo vespisti da tutta Italia (e qualcuno anche dalla Francia) hanno simbolicamente conquistato Roma monopolizzando per 3 giorni l’attenzione della città eterna grazie al raduno internazionale organizzato dal Club Vespa nel Tempo “Roma Caput Mundi”. Un evento, dal 31 agosto al 2 settembre, nel segno della condivisione e della passione per la mitica Vespa che ha avuto il suo momento clou domenica mattina con la consegna a Papa Francesco di una vespa bianca 50R del 1971 personalizzata, con tanto di casco in tinta e le insegne del Vaticano. Una Vespa talmente bella che non ha fatto resistere il cardinale Corrado Kraiewski dal salire in sella per farsi un rapido giro nel cortile del Vaticano sotto lo sguardo di un divertito e sempre disponibile Papa Francesco. Toccanti anche i saluti per tutti i vespisti presenti all’Angelus.

Ma il momento forse più magico di tutto il raduno internazionale è stato il tour “Roma by Night” di sabato sera, un giro notturno che ha visto la partecipazione di circa 600 vespisti, e ancora più pubblico ai lati della strada ad applaudire e filmare con gli smartphone i nostri eroi, che ha attraversato la città toccando i monumenti e i luoghi più famosi della Capitale – dal Colosseo al Foro Imperiale, dal Circo Massimo all’Altare della Patria, da Piazza del Popolo a Castel Sant’Angelo – per concludersi con un brindisi sotto le stelle sulla terrazza del Gianicolo

Per quanto riguarda il campionato turistico, il VC Montebelluna ha conquistato il primo posto nella tappa romana grazie alla presenza in massa di circa 50 componenti. A completare il podio il  Vc Noto e il Vc Martina Franca. Un grande applauso a tutti i partecipanti che hanno contribuito a rendere unico un fine settimana dalle grandi emozioni come solo la passione per la Vespa sa regalare.

A presto in sella!

Frederik Rosso