3° Prova Campionato Toscano Regolarità – Anghiari, 12 maggio 2019

Doveva essere una domenica di pioggia, invece niente acqua! Il sole intervallato da qualche nuvola ha accompagnato i 50 vespisti per le splendide strade della Valtiberina tra vigneti e zone agricole. Per la prima volta il Campionato Toscano Regolarità si è spinto ai limiti con l’Umbria e precisamente ad Anghiari, uno dei paesi che rientra nella lista dei borghi più belli d’Italia.

La manifestazione, intitolata “1° Memorial Nilo Agolini” voleva ricordare il proprietario della prima Concessionaria Piaggio che dagli anni ’50 ha portato la Vespa ad Anghiari, da qualche tempo scomparso, lasciando agli eredi il compito di proseguire la sua attività, ruolo che svolgono tutt’oggi con molta passione.

Il ritrovo dei concorrenti presso la centralissima Piazza IV Novembre che è stata anche luogo delle prove di abilità, dava già l’idea di trovarsi in un luogo veramente bello e ben curato con tutti i suoi palazzi a pietra caratteristici del posto, dall’altezza della terrazza si è potuto ammirare tutta la splendida vallata e i campanili del paese; un luogo veramente da cartolina!

Il Vespa Club Anghiari, capitanato dal presidente Andrea Gorfini con la collaborazione di Alessandro Moretti, nonostante fosse la prima volta che organizzava una prova regionale di Vespa Raid ha coinvolto i soci e tutti hanno fatto il possibile per organizzare al meglio la giornata.

L’obbiettivo di quest’anno del Campionato è quello di alzare piano piano sempre di più l’asticella delle difficoltà sulle prove; molti dei piloti che partecipano già da qualche tempo hanno inteso bene le regole ed i metodi di approccio alle prove, e ora è arrivato il momento di cimentarsi in prove sempre più difficili per prepararli a quello che possono trovare alle manifestazioni nazionali.

Per questo motivo questa terza prova organizzata dal VC Anghiari è stata molto impegnativa, una delle più difficili degli ultimi anni: quattro tempi concatenati, un percorso ad otto un po’ più stretto rispetto alla larghezza che i piloti erano soliti trovare, la pendenza della piazza che aumentava la difficoltà, hanno distribuito parecchie penalità tra i concorrenti, che però hanno potuto fare un passo avanti nell’esperienza della specialità.
La prova ha evidenziato le qualità dei piloti più esperti, che non si sono lasciati intimorire e hanno comunque realizzato buoni tempi.

Il percorso di circa 40 km, come già anticipato, bellissimo! In strade poco trafficate, con curve e tornanti in abbondanza, qualche tratto disconnesso compensato dal paesaggio ineguagliabile, la giornata che poi tanto male non era in barba alle pessime previsioni meteo,  il ristorante casereccio con piatti appetitosi, ha gratificato i concorrenti che sicuramente sono tornati a casa contenti nonostante per molti fosse stata una trasferta impegnativa.

Risultati: Si aggiudica la classifica Assoluta e il trofeo Nilo Agolini, Vatteroni Giampiero (VC Pisa)

Classifica Expert: podio tutto VC Pisa, Vatteroni Giampiero, Caccamisi Franco, Passeri Manuel

Classifica Promo: 1 posto Riccieri Valerio (VC Valdelsa), 2 posto Pertici David (VC Valdera), 3 posto Denci Alberto (VC Arezzo)

Classifica Squadre: 1 posto Vc Valdelsa (Riccieri, Innocenti, Boschi), 2 posto VC Valdera (Pertici, Londi, Dal Canto), 3 posto VC Anghiari (Moretti Piccinelli, Tognelli)

Degna di nota la buonissima prova di Recceri Valerio che si è avvicinato solo quest’anno alla Regolarità Vespistica e dopo sole tre partecipazioni si è aggiudicato il primo posto in una prova molto difficile e stretta con una GTS 250, portando per la prima volta il VC Valdelsa a raggiungere il primo posto come squadra.

Prossima prova il 9 giugno organizzata dal VC Pisa che si svolgerà in terra Livornese con la collaborazione del Vespa Club e del Moto Club Livorno.

 

Alberto Menciassi