“N’fila u cuddurunu” – Castrovillari, 9 giugno 2019

Sulla falsa riga di molte manifestazioni popolari che si svolgono nella nazione con l’apporto di alabarde e cavalli, si svolge da qualche anno, a cavallo delle Vespa la “Vespiglia” a Cagliari. Ispirato da questo modello il Vespa Club Castrovillari ha voluto cimentarsi in un simile spettacolo che è andato in scena il 9 giugno scorso, leggiamo il resoconto direttamente dall’ideatore ed organizzatore Sig Peppino De Gaetano.
“Avevo visto un filmato della Vespiglia di Cagliari e mi è piaciuto così tanto da provare a scopiazzarla, nel 2018 ho preparato le famose spade e le stelle somiglianti a ruote dentate come il logo del Vespa Club Italia, elementi essenziali per realizzare la manifestazione, se interessa a qualcuno posso fornire i dettagli costruttivi.
Quest’anno abbiamo chiesto di inserirla tra le “altre manifestazioni” del Calendario Sportivo del Vespa Club d’Italia. Il nostro spettacolo non si è chiamata Vespiglia, ma ‘nfila u cuddurunu, cioè infila la ciambella. Il “cuddurunu” è una sorta di dolce salato che da noi si usa preparare nel periodo pasquale, quindi l’ideale sarebbe stato realizzare la manifestazione in quel periodo, cercheremo di farlo nei prossimi anni.
Il 9 giugno scorso nella via Roma di Castrovillari, abbiamo realizzato una seconda edizione con la partecipazione di vespisti, obbligatoriamente tesserati al Vespa Club d’Italia provenienti anche da altri club Calabresi e tutti hanno partecipato compiaciuti della novità della trovata ed alcuni vogliono realizzarla in futuro anche nei loro Club.
La giornata troppo calda ha spinto i cittadini verso le vicine spiagge, ma il pubblico entusiasta non è comunque mancato.
Anche noi abbiamo realizzato due manche ed abbiamo premiato il mestiere con più punti con targa ad ogni equipaggio, nonché i primi tre iscritti assoluti con medaglie oro, argento e bronzo. Non sono mancate le numerose spille consegnate per ogni centro realizzato, l’esperienza ci ha fatto pensare di rivedere il regolamento adottato in questa occasione per rendere, in futuro, più semplice l’esecuzione della manifestazione.”
Grazie Peppino e grazie a tutto il Vespa Club Castrovillari, ben vengano quindi queste idee, che portano novità e spettacolo ed allegria in sella allo scooter più famoso del mondo.