2° Prova Campionato d’Inverno Regolarità Nord – Coccaglio, 19 gennaio 2020

Bisogna proprio avere il giusto spirito e la giusta e sana passione per essere stati tra i 73 concorrenti presenti alla seconda prova di Campionato d’Inverno Nord a Coccaglio, comune ai limiti sud della Francia Corta. Chi lo avrebbe mai detto che in un sabato piovoso di metà gennaio tanti concorrenti si sarebbero ritrovati per questa seconda edizione della Cronocatena, una manifestazione di Regolarità che prevede, ai fini della classifica, di copiare il tempo del concorrente precedente. Per effettuare questo si sono viste varie tecniche e stratagemmi che hanno certamente sviluppato l’ingegno e la fantasia dei piloti presenti.
Solamente tre passaggi in totale e quindi la possibilità anche di qualche sorpresa che per l’occasione non si è fatta attendere. Con la giusta calma e concentrazione la vittoria è andata a Dario Cirimbelli del Vespa Club Coccaglio che da vero principiante ha stupito tutti con tre passaggi perfetti nei quali ha totalizzato solamente 8 penalità vincendo meritatamente la manifestazione.
Partito bene con uno zero al primo passaggio si classifica al secondo posto Deris Franzini del Vespa Club Mantova che peggiora nella fase centrale ma poi si rimette in carreggiata nell’ultimo controllo e con un 11 totale sale sul secondo gradino del podio.
Un buon terzo posto nell’ottica del Campionato per Matteo Pilati del Vespa Club Rovereto che non eccelle nei tre passaggi con un tre e due cinque ma che rimanendo comunque sul podio rafforza la prima posizione nella classifica generale.
Finiscono nell’ordine Marco Caiazzo del Verona al quarto posto, e Marco Cazzola del Mantova al quinto, entrambi penalizzati da un primo brutto passaggio mentre sesto e settimo rispettivamente Giancarlo Giubelli e Leonardo Pilati che al contrario hanno sbagliato alla fine.
Metà percorso per questo avvincente Campionato d’Inverno Nord ma già con qualche verdetto, attendiamo Verona e Rovereto per decretare chi si aggiudicherà la vittoria finale, il lotto dei papabili si è ridotto drasticamente dopo le due prove ma ancora tutto è possibile.