3° Prova Campionato d’Inverno Centro – Assisi, 22 febbraio 2020

Il Vespa Club Assisi come da calendario ha organizzato la terza prova del Campionato d’Inverno Regolarità Centro. Si è confermata la formula che prevede solo le prove controllate e non il trasferimento, erano presenti 60 partecipanti provenienti da 19 Vespa Club del centro Italia e 2 extra (Vespe del Bosco e VC Napoli). Questa 3° prova è stata la più complessa ed impegnativa delle 3 finora svolte, 2 prove da 8 CO ciascuna per un totale di 16 tempi. Il percorso da fare in 50 secondi con 8 rilevamenti anche se non particolarmente insidiosi (i tempi imposti erano rapportati alla percorrenza) prevedeva 3 curve molto strette dove anche i piloti più esperti come Bisti (che al momento era l’attuare leader della classifica generale)  hanno messo il piede a terra segnando  penalità, che li ha retrocessi seppur segnando buoni tempi sulla classifica finale di giornata.

Il meteo anche questa 3° prova è stato benevolo, seppur coperto all’inizio della manifestazione il termometro segnava 6 gradi, ma alle 11:00 è uscito il sole ed era già salito a 17 gradi, tanto che alcuni piloti hanno svolto la prova togliendosi il giaccone. Tutto è filato liscio, e i cronometristi hanno svolto regolarmente il loro lavoro.

Alla fine dei primi passaggi Riccieri del VC Valdelsa aveva già  fatto capire che poteva essere la sua giornata registrando 51 penalità su 8 prove con una media di poco più di 6, distaccando di appena 20 penalità Caccamisi del VC Pisa anche se come tutti sappiamo in questa disciplina non si può alzare le mani in segno di vittoria fino l’ultima fotocellula, perché l’errore è sempre dietro l’angolo, ma questa volta non è stato cosi anzi, Riccieri oltre che confermarsi nella seconda prova è pure migliorato registrando 43 penalità scendendo la media a 5,3 e aumentando il distacco a 57 da Caccamisi che pure facendo una buona gara si è dovuto accontentare del secondo posto.

Classifica finale: podio tutto Toscano 1° Riccieri VC Valdera, 2° Caccamisi VC Pisa, 3° Pertici VC Valdera. Da segnalare che Riccieri oltre ad aver fatto una ottima prova era alla guida di una Vespa GTS 250 Automatica, e visto l’ingombro non era facile eseguire le tre curve senza commettere penalità.

La classifica femminile è vinta dalla padrona di casa Giada Pauselli, che si è imposta sulla pilota romana Paola Spagnoli

In palio c’era anche la 1° Coppa San Francesco che è stata assegnata al miglior pilota dei migliori dieci classificati alla manifestazione, in una terza sfida disputata sullo stesso percorso, ma con tempi più ristretti. La Coppa è stata vinta da Bisti Alessandro del VC Roma con 39 penalità in 8 prove media 4,8 il miglior tempo assoluto della giornata, confermandosi uno dei migliori della specialità.

La classifica finale del campionato vede dopo la terza prova con 49 punti Bisti VC Roma, 45 Caccamisi VC Pisa, 38 Santucci VC L’Aquila.

Alberto Menciassi